DECAMERON SUITE
da BOCCACCIO
di Fernando Pannullo e Giulio Pizzirani

dal 16 al 28 febbraio

DECAMERON SUITE
da BOCCACCIO
di Fernando Pannullo e Giulio Pizzirani

con Sandra Cavallini, Alessia di Pasquale, Filippo Marchi, Irene Montanari, Fernando Pannullo, Giulio Pizzirani, Francesco Rovatti, Gianandrea Rubbini, Davide Russo

disegni in proiezione Alessandro Mala costumi Maria Viscomi

regia Giulio Pizzirani

"DECAMERON SUITE" è ambientato negli anni 20/30 del 900. Abbiamo adattato in lingua italiana e non del 300 una decina di novelle fra le più piccanti e divertenti. Le musiche d'epoca
(Età del jazz), molto suggestive e trascinanti compongono il tessuto musicale dello spettacolo sottolineando i passaggi fra le varie novelle.

“A me il mondo piace e voglio piacergli”, dice la bellona rosso fuoco che Pietro di Vinciolo prende in moglie per allontanare i pettegolezzi della gente. Essere scapoli, all’epoca, poteva destare clamore, come dimostra la quinta novella della decima giornata del Decameron. Ma la mangiatrice di uomini, che di mariti se ne sarebbe sbafati due, non vuole sprecare la giovinezza con un uomo così poco pieno di ardore. Se non avesse avuto così a cuore i piaceri della carne, si sarebbe fatta suora. Peccato che, come insegnano le beffe, i motti licenziosi e le controbeffe dell’autore certaldese, essere rinchiusi in un convento o in un monastero non aiutava a mantenersi casti e virtuosi. Ed ecco allora che irrompe una nuova licenziosa avventura in cui Masetto, finto sordomuto, prova ad approfittare delle ardenti monache, narrata nel divertente Decameron Suite, adattamento da Boccaccio di Fernando Pannullo e Giulio Pizzirani che racconta la letteratura del diletto borghese, celebra le donne, i convegni amorosi e gli uomini che vissero, senza pentirsi e senza stancarsi mai, tra “guerre, femmine e giuoco”. Tra questi c’è il Saladino, sultano di Babilonia che, anziché compiere incantamenti miracolosi come il volo magico sul tappeto, vive circondato da piaceri d’ogni tipo, lo sciocco Calandrino, turlupinato dai lesti compari di ventura, Rustico, l’eremita sfiancato dagli amplessi con Alibech o Giletta, scaltra a ordire
uno strategico piano per conquistare i sensi e il cuore di Beltramo. Dedicato alle “carissime donne” e all’amore che non “move il sole e l’altre stelle” ma è forza irriducibile sprigionata attraverso intrecci comici e grotteschi, Decameron Suite è uno spettacolo polifonico che racconta, attraverso novelle erotiche e spudorate, un mondo in cui il corpo è assoluto protagonista e la morale del tempo è messa alla berlina. Lo scanzonato revival parte dall’ “Orrido cominciamento” della peste del 1348 per celebrare l’ingegno e il piacere voluttuoso dell’ “altra metà del cielo”, che, tra amanti occasionali, segreti incontri e truffe amorose, non è mai sola. Decameron Suite riprende la quotidianità borghese della “commedia umana” boccaccesca in cui frati e monache, ricchi mercanti e umili servitori, gente “savia” e altra pazzerella, peccatrici e suore “col diavolo in corpo” non esitano a diffondere, attraverso
studiate beffe, l’irrefrenabile gioco amoroso delle parti.
Vincenzo Palermo


Produzione "TEATRO in controluce"

Prezzi:

Interi € 18,00

Ridotti € 13,00

Orari:

dal martedì al sabato alle ore 21,00

domenica alle ore 17,30

lunedì riposo


Piazza di Sant'Apollonia, 11 00153 Roma.

Sott'occhio

Altre notizie

info utili

Direzione Generale

Antonio Salines

Organizzazione generale

Carlo Emilio Lerici

Ufficio Stampa

segreteria scuola

biglietteria e informazioni scuola

Iscriviti alla
NewsLetter

sconti e promozioni speciali per Voi!

Con il presente invio autorizzate l'utilizzo dei vostri dati sensibili