ULTIMO STRIP

8-10 marzo

ULTIMO STRIP

di Rossella Pugliese

disegno luci Errico Quagliozzi

aiuto regia Beatrice Gattai

produzione Società per Attori, Deneb

Una donna, le sue gambe, i suoi tacchi e tanti uomini. Tutti mischiati nella vita caotica e disordinata di lei. Devota alla sua missione lussuriosa, si descrive quasi come una santa convinta del suo ruolo. Tutti abbiamo bisogno di qualcuno che ci accolga. Ne è orgogliosa e forse è l’unico posto nel mondo che ha trovato vuoto.
Nel raccontarsi, prima con convinzione, poi a cuore aperto tanto da far crollare le sue teorie, si percepisce quanto in realtà sia completamente inconsapevole di ciò che fa.
Una parola le balena in mente: “autodistruzione”
Tutte le volte, ogni uomo ruba una parte della sua coscienza, annebbiando ricordi, sorrisi, calpestando il suo tentativo di esistere.
Trova rifugio nell’unico uomo che non l’ha mai sfiorata, “il dottore”, come lo chiama lei. E tutto riaffiora.
Tanto intrappolata in questo circolo vizioso da non accorgersi di essere innamorata, da non ricordare nemmeno il volto dell’uomo che ha amato, tanto satura del vizio da non avere più posto per alcun sentimento. Amare o essere amata, non fa differenza, lei non se ne accorge, lei non c’è, lei non esiste.
Il suo ultimo strip è in realtà il suo primo tentativo di salvataggio.
ULTIMO STRIP è un monologo sfacciato e appassionato raccontato e vissuto dall’attrice che lo interpreta, senza freno alcuno, modernizzando il mestiere più antico del mondo. A volte sembrerà per lei una terapia, non per forza curativa, ma intesa più come svelamento, confronto o addirittura sfida verso colui che ascolta. Siamo davvero cosi pronti ad accettare quello che siamo o siamo sviati da desideri altrui, compiacimento ed emulazione?
La catarsi dell’attrice passa attraverso gli incontri autodistruttivi che lei stessa cerca al fine di immunizzarsi dal dolore per riscattarsi da una società guidata dal denaro, buono solo a comprare ciò che ha un prezzo, inservibile per l’acquisto di dignità perduta, amore sciupato, verginità troppo facilmente regalata.

Prezzi:

20 € - 15 €

Orari:

venerdì ore 21.00, sabato ore 19.00 - domenica ore 17.30


Piazza di Sant'Apollonia, 11 00153 Roma.

Sott'occhio

Altre notizie

info utili

Direzione Generale

Antonio Salines

Organizzazione generale

Carlo Emilio Lerici

Ufficio Stampa

segreteria scuola

biglietteria e informazioni scuola

Iscriviti alla
NewsLetter

sconti e promozioni speciali per Voi!

Con il presente invio autorizzate l'utilizzo dei vostri dati sensibili